Print Friendly, PDF & Email

Risotto ai broccoletti siciliani

Il piatto che vi presentiamo oggi a Tarallucci e vino è un risotto ai broccoletti siciliani che ha preparato la nostra Rossella.

Utilizzando dei broccoletti siciliani che le erano avanzati dalla cena del giorno prima, Rossella ha realizzato un primo piatto buonissimo da provare assolutamente.

Dal sapore molto delicato, vi permetterà di fare un figurone a tavola.

Inoltre questo piatto è ideale per tutti, anche per chi non mangia carne.

Se volete altre idee per i vostri primi piatti, vi consigliamo di visitare la sezione specifica di Tarallucci e vino: https://taralluccievino.it/primi/

Ce n’è per tutti i gusti😊

Intanto ecco per voi la ricetta di Rossella del risotto ai broccoletti siciliani.

1 persona

40 minuti circa

Facile

Costo basso

Ingredienti Risotto ai broccoletti siciliani

  • 70 gr di riso parboiled
  • 100 gr di broccoletti siciliano puliti
  • 1 dado vegetale
  • Pecorino grattugiato
  • aglio
  • peperoncino q,b,
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
risotto ai broccoletti siciliani

Preparazione Risotto ai broccoletti siciliani

Per quanto riguarda i broccoletti siciliani, acquistandoli già puliti, dopo averli lavati vanno messi in una pentola con acqua salata che sta bollendo e lasciati cuocere per circa 10 minuti.

Successivamente scolarli e ripassarli in padella con aglio, olio e peperoncino.

In un’altra pentola far sciogliere un dado vegetale nell’acqua e lasciarla sul cuoco per tutto il tempo di preparazione della ricetta.

Prendere quindi un tegame, metterci un paio di mestoli di brodo, aggiungere il riso e iniziare a far cuocere, mischiando per bene.

Man mano che il brodo viene assorbito versarne dell’altro e continuare a mischiare.

Quando mancano pochi minuti alla cottura del riso, aggiungere un po’ di pecorino grattugiato e mantecare il tutto.

Infine, servire il risotto ai broccoletti siciliani ben caldo.

Buon appetito da Tarallucci e vino!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *