Print Friendly, PDF & Email

RISOTTO CON ZUCCA, CARCIOFI E GUANCIALE SENZA GLUTINE E LATTOSIO

Cari amici di Tarallucci e vino, la nostra cara Marina è tornata ai fornelli e ha condiviso con tutti noi della Community la ricetta di un primo piatto molto gustoso: risotto con zucca, carciofi e guanciale.

Essendo lei intollerante al glutine e al lattosio, è andata alla ricerca di prodotti selezionati che servissero al suo scopo.

Ad esempio, per quanto riguarda il riso, in questa ricetta Marina ha utilizzato il Riso Baldo, integrale e bio Alce Nero

Per ciò che riguarda la mantecatura finale, invece di usare il burro e il parmigiano, ha utilizzato del formaggio spalmabile di soia Valsoia 

Infine, troviamo il guanciale di puro suino, anch’esso senza glutine e senza lattosio Fiorucci 

Vi invitiamo dunque a provare questa ricetta del risotto con zucca, carciofi e guanciale senza glutine e lattosio e poi a farci sapere come è andata.

4 persone

1 ora ca.

Media

Costo medio

Ingredienti

  • 400 gr zucca pulita
  • 2 carciofi
  • 100 gr di guanciale
  • 80 gr di formaggio spalmabile di soia
  • Olio evo
  • Sale
  • Brodo vegetale
  • 320 gr di Riso
Risotto con zucca, carciofi e guanciale senza glutine e lattosio

Preparazione

Prendere una pentola capiente e mettere la zucca a pezzi con un bicchiere di acqua e far cuocere a fuoco basso.

In una pentola con acqua mettete cipolla, sedano e carota e far bollire per il brodo vegetale che servirà per il risotto.

In una padella antiaderente mettere i carciofi puliti e tagliati a listarelle con olio extra vergine d’oliva e far cuocere. A metà cottura mettere il guanciale e lasciar rosolare.

Poi in una padella antiaderente calda far tostare il riso e unirlo alla zucca. Mettere due mestoli di brodo e lasciare cuocere mescolando di tanto in tanto. Come tempo di cottura di questo riso consideriamo circa 15-20 minuti ma è bene assaggiare per essere certi che sia il momento giusto di spegnere il fuoco.

A cinque minuti circa dalla fine della cottura, mettere i carciofi con il guanciale croccante e finire la cottura aggiungendo altro brodo.

Infine mettere il formaggio di soia per mantecare e servire.

Buon appetito!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
4 + 16 =


Vuoi entrare a far parte della community online di Tarallucci e vino? Invia la tua ricetta!

Risotto salmone e pinoli
Zuppa di ceci
Tiramisù senza glutine e senza lattosio
Torta salata con cavolo cinese e prosciutto cotto
Carne da brodo in agrodolce