Print Friendly, PDF & Email

Rigatoni con la pajata

Ecco un primo piatto che rientra nelle ricette tipiche della cucina tradizionale alla romana: i rigatoni con la pajata.

Utilizzando un ingrediente molto povero come la pagliata, che non è certo ritenuto di prima scelta del taglio del bovino, si ottiene un piatto che ci porta indietro nel tempo nelle tipiche ricette tradizionali.

Nella preparazione bisogna avere l’accortezza di lavare molto bene la pagliata ma di non romperla.

Inoltre se avete a disposizione dei rigatoni trafilati al bronzo il risultato sarà ancora più entusiasmante. Provare per credere?

Questa è la nostra versione dei rigatoni con la pajata! E la vostra? Conoscete questa ricetta?

Aspettiamo le vostre preziose ricette da condividere con la community di Tarallucci e vino.

4 persone

1 ora circa

Media difficoltà

Costo basso

Ingredienti Rigatoni con la pajata

  • 320 gr di rigatoni
  • 600 gr di pajata pulita
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale q.b
  • Vino
  • Pecorino grattugiato a piacere
rigatoni con la pajata

Preparazione Rigatoni con la pajata

Lavare molto bene la pagliata e tagliarla a piccoli pezzi. Farla cuocere in un tegame con il vino, l’olio extra vergine d’oliva e il sale per circa 30 minuti.

Successivamente aggiungere il pomodoro e lasciar cuocere tutto insieme per altri 30 minuti.

Nel frattempo preparare il tegame per cuocere la pasta.

Salare e portare l’acqua ad ebollizione.

Appena cotti i rigatoni scolarli e condirli con il sugo preparato.

A piacere si può spolverare alla fine con del pecorino grattugiato.

Servire il piatto ben caldo!

Buon appetito da Tarallucci e vino!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
26 + 6 =


This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.