Print Friendly, PDF & Email

Petto di pollo salvia e limone

Il petto di pollo salvia e limone è un secondo piatto gustoso della nostra Roberta, molto apprezzato anche dai bambini, che si può accompagnare con qualsiasi tipo di contorno.

In realtà vi dobbiamo confidare che questa ricetta è proprio il piatto forte di Roberta!

Riesce a far amalgamare questi tre semplicissimi ingredienti in maniera perfetta, rendendo questo secondo piatto una vera squisitezza.  Se non lo avete mai provato ve lo consigliamo.

La preparazione è davvero semplice e non occorre tanto tempo, ma farete un figurone a tavola.   Provare per credereJ

Prima di lasciarvi dunque alla ricetta di Roberta dei suoi petti di pollo salvia e limone, vi ricordiamo che tantissime altre ricette, di carne o di pesce, le potete trovare nella sezione secondi del sito Tarallucci e vino, tra cui molte proprio con i petti di pollo.

Eccole di seguito:

  • petti di pollo ai friggitelli
  • petti di pollo ai funghi champignon
  • petti di pollo al forno
  • petti di pollo alla pizzaiola
  • petti di pollo allo speck.

Buon appetito intantoJ

4 persone

20 minuti

Facile

Costo basso

Ingredienti Petti di pollo salvia e limone

  • 4 fettine di petto di pollo
  • Olio di semi di girasole
  • Sale q.b.
  • Salvia
  • Farina q.b.
  • Limone

Preparazione Petti di pollo salvia e limone

La prima cosa da fare è quella di infarinare le fettine di petto di pollo.

Successivamente si prende una padella e si fa scaldare dell’olio di semi di girasole.

Si inizia così a cuocere i petti di pollo, aggiungendo un pizzico di sale e soprattutto una foglia di salvia che va ben adagiata su ogni fettina di petto di pollo.

Dopo qualche minuto girare e far cuocere anche dall’altra parte.

Una volta tolte dalla padella mettere le fettine in un piatto da portata con un po’ di limone.

E alla fine servirei petti di pollo salvia e limone.

Roberta ci consiglia di accompagnarli con zucchine e cipolle al forno. Una bontà:-)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
23 + 24 =


This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.