Print Friendly, PDF & Email

PATATE ARROSTO

Le patate arrosto!

Un contorno buonissimo, adatto davvero a ogni tipo di secondo piatto!

Oggi la nostra cara Rita ci ha mandato la sua ricetta per preparare delle golosissime patate arrosto e noi la condividiamo subito con tutti voi della Community.

Una pietanza che mette tutti d’accordo a tavola.

Provare per credere!

Seguite dunque la preparazione spiegata passo dopo passo da Rita e poi fateci sapere come vi sono venute queste patate.

Anzi, mandateci anche la vostra ricetta!

Sarà nostra cura pubblicarle sul sito e su tutte le pagine social di Facebook, Twitter e Instagram.

3/4 persone

1 ora

Facile

Costo basso

Ingredienti

  • alcune patate a buccia rossa
  • sale qb
  • olio evo
  • rosmarino
Patate arrosto di Rita

Preparazione

Per prima cosa lavare bene le patate assieme alla loro buccia ed immergerle in una ampia pentola con abbondante acqua.

Trasferire il tutto sul fuoco.

Dal momento in cui l’acqua inizia a raggiungere il bollore, contare 6 minuti.

Trascorsi quest’ultimi, scolare le patate, e lasciarle raffreddare.

Dopodiché, adagiare quest’ultime in una teglia antiaderente, e, unire un filo di olio, sale qb e del rosmarino.

Cuocere le patate in forno preriscaldato a 190 gradi, modalità ventilato, per circa 35, 40 minuti.

Una volta pronte, le patate dovranno assumere un aspetto dorato.

Che dire, buonissime.

All’assaggio risulteranno morbide dentro e croccanti fuori!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
17 + 17 =


Vuoi entrare a far parte della community online di Tarallucci e vino? Invia la tua ricetta!

Risotto al limone senza lattosio
Zuppa di legumi misti
Noodles integrali con verdure miste di Sonia
Involtini di carne ai carciofi
Chiffon Cake all'arancia
Penne rigate con zucca e Philadelphia
Gnocchi ai broccoletti siciliani e uva sultanina
Zuppa di verdure fresche
Bucatini all’Amatriciana