Print Friendly, PDF & Email

PASTIERA NAPOLETANA

Il nostro caro amico Stefano è tornato ai fornelli!

Stavolta ci stupisce con la sua pastiera!

Un dolce tradizionale napoletano, tipico del periodo pasquale.

Una vera bontà!

E voi, avete l’abitudine di preparare la pastiera? Fateci sapere e soprattutto inviateci la vostra ricetta.

Su tarallucci e vino trovate anche la versione della nostra fan Roby, eccola: https://taralluccievino.it/pastiera/

perché si sa, in cucina, ognuno ha la sua ricetta e Taralluccievino.it è il posto adatto per ospitarle proprie tutte!

Di seguito dunque la ricetta di Stefano della sua pastiera napoletana.

Dosi per una teglia da 24 cm.

2 ore ca.

Medio

Costo medio

Ingredienti per la frolla:

  • 3 uova (2 intere e 1 tuorlo)
  • 500 grammi di farina
  • 200 grammi di zucchero
  • 250 grammi di burro

Ingredienti per il ripieno:

  • 300 grammi di grano
  • 150 ml di latte
  • 1 cucchiaio di strutto (circa 20 grammi) o lo stesso peso di burro
  • 350 grammi di ricotta
  • 350 grammi di zucchero
  • Mezza bustina di vanillina
  • 30 ml di fiori d’arancia
  • 50 grammi di canditi
Pastiera napoletana

Preparazione

Con l’aiuto di una planetaria o a mano preparate una frolla piuttosto veloce. Fate sciogliere il burro a temperatura ambiente o a bagnomaria e aggiungete zucchero e farina. Continuate a mescolare e aggiungete le uova, fino a ottenere un composto denso e facilmente lavorabile. Foderate una teglia rotonda di 24 cm di diametro con la pasta frolla. Coprendo anche i bordi e ricavate alcune strisce di impasto che vi serviranno per la decorazione.

Nel frattempo, in una pentola abbastanza capiente fate cuocere il grano insieme al latte e allo strutto per 10-15 minuti, finché il latte non sarà assorbito e il tutto avrà assunto una consistenza cremosa. Lasciate raffreddare e aggiungete, amalgamando via via, tutti gli ingredienti: la ricotta con lo zucchero e le uova, la vanillina, la fiala con i fiori d’arancia e infine i canditi.

Mescolate fino a ottenere un composto molto morbido, apparentemente quasi liquido: non preoccupatevi! In cottura si rassoderà completamente. Coprite il tutto con le strisce di impasto ottenendo una decorazione “a scacchiera” e cuocete in forno piuttosto basso (160 °C ventilato) per 50-55 minuti, o comunque fino a quando la pastiera risulterà compatta e la frolla sarà dorata.

Sfornate la pastiera, lasciatela raffreddare e spolveratela con zucchero a velo. Servite fredda: è buonissima in ogni momento della giornata!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 − 7 =


This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi entrare a far parte della community online di Tarallucci e vino? Invia la tua ricetta!

Carbonara di carciofi
Pennette alla crema di spinaci
Pastiera napoletana
Ciambellone di mele a modo mio di Daniela D'Annibale
Zeppole di patate napoletane di San Giuseppe
Vellutata alle tre verdure