Print Friendly, PDF & Email

Ciambellone allo yogurt

Ecco una ricetta dolce della tradizione che ci fa tornare con la mente e con il cuore alla nostra infanzia…

A quel profumo che usciva dalla cucina della nonna. A quelle merende in famiglia.

Ebbene, Roberta oggi ha preparato il suo ciambellone allo yogurt e ha voluto condividere con tutti noi di Tarallucci e vino la preparazione molto dettagliata, passo dopo passo.

Non vi resterà che organizzarvi con gli ingredienti che occorrono e poi iniziare.

Fateci sapere come vi verrà il ciambellone e soprattutto se sarà gradito!

Inviateci anche le vostre ricette e noi le pubblicheremo sul nostro sito e le posteremo sulle nostre fan page ufficiali di facebook, twitter e instagram.

Ecco dunque la ricetta del ciambellone allo yogurt di Roberta.

10 persone

1 ora circa

Facile

Costo basso

Ingredienti Ciambellone allo yogurt

  • 3 uova
  • 1 yogurt
  • 3 vasetti (vuoti dello yogurt) di farina
  • 2 vasetti (vuoti dello yogurt) di zucchero
  • 1 cartina
  • 1 vasetti (vuoti dello yogurt) di olio di semi
  • 1/2 panetto di burro
Ciambellone allo yogurt

Preparazione Ciambellone allo yogurt

Per iniziare la preparazione di questo buonissimo dolce, prendere una teglia rotonda per cuocere il ciambellone e imburrarla bene con il burro e tenerla da una parte.

A questo punto bisogna montare le uova.

Successivamente aggiungere lo yogurt, la farina, lo zucchero, la cartine e continuare a sbattere tutti gli ingredienti insieme, prima con la forchetta e poi con le fruste elettriche.

Riversare quindi nella teglia, precedentemente imburrata, l’impasto.

Ciambellone allo yogurt

Prima di infornare, spolverizzare un po’ di zucchero sopra (questo renderà il ciambellone dorato e croccante in superficie).

Scaldare il forno a 200°C e poi far cuocere per circa 25 minuti.

In ogni caso, prima di spegnere controllare che la superficie sia dorata e fare anche la prova dello stecchino per essere certi che anche l’interno del ciambellone sia ben cotto.

Se lo stecchino risulta bello asciutto, la cottura va bene.

A questo punto farlo raffreddare un po’ e poi servirlo a fette.

Naturalmente il ciambellone si può gustare a colazione, a merenda e in qualsiasi altro momento della giornata, da soli o in compagnia😊

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
17 − 12 =


Cornetti salati di pasta brisée
Zucchine ripiene al forno con le cipolle
Torta ai vasetti cioccomenta
Torta al cioccolato senza lievito
Maltagliati con noci, pinoli e semi di lino
Paella di pesce
Carciofi romaneschi pastellati al forno
Tiramisù fragole e cioccolato bianco