Lasagna con la zucca gialla di Roberta
Pennoni rigati ai broccoletti siciliani e salmone
Spaghetti allo scoglio
Dopo aver fatto rosolare lo spicchio d’aglio in una padella antiaderente con dell’olio extra vergine d’oliva, aggiungere i polpetti piccoli, sminuzzati con le forbici. Questo ingrediente va prima degli altri perché ha una cottura un po' più lunga. Quando i polpetti saranno un po' rosolati, girandoli man mano con un cucchiaio di legno, si potranno mettere anche scampi e mazzancolle. Far insaporire il tutto per qualche minuto a fiamma vivace. A questo punto, sfumare con del vino bianco, poi aggiungere le telline, che avremo fatto precedentemente aprire. Annalisa ci suggerisce che al posto delle telline si possono usare altri tipi di molluschi tipo vongole, fasolari e cozze. Continuare a cuocere per qualche minuto, aggiungendo due pomodorini pachino tagliati a metà (lasciate la buccia). Una volta cotti i pomodorini, aggiustate di sale e aggiungete, a piacere, un po' di peperoncino. Spegnete quindi il fuoco e mettete delle foglioline di prezzemolo sminuzzato. Consiglio di Annalisa: quando si aggiungono le telline, o un altro pesce col guscio, unite anche il sughetto di cottura che servirà ad insaporire tutto il piatto. Nel frattempo avremo cotto la pasta in abbondante acqua salata. Una volta mantecata non vi resterà che impiattarla e così gustare i vostri spaghettoni allo scoglio!
orecchiette con carciofi e pinoli
Risotto con porri, rosmarino e limone
Pasta-con-crema-di-carciofi-e-ciauscolo-croccante
Sartù di riso light di Sonia
Crepes salate prosciutto e formaggio
Lasagna con zucchine e speck